Fabio Rovazzi, grave lutto per il Coronavirus: “Ho sperato nell’impossibile”

Fabio Rovazzi dà l'ultimo saluto al nonno morto per il Coronavirus
Fabio Rovazzi

Fabio Rovazzi scrive un toccante messaggio al nonno, morto per il Coronavirus

L’esempio della vita per Fabio Rovazzi se ne è andato nelle scorse ore. Attraverso uno scatto pubblicato da bambino, in braccio a suo nonno, il cantante e Youtuber saluta definitivamente il nonno, l’uomo che – parole dell’adorato nipote – gli ha insegnato tutto.

A lui, stroncato dal Coronavirus, il 26enne dedica un toccante post. Ha sperato all’impossibile – confessa – ha creduto fino all’ultimo istante che fosse l’unico in grado di scampare alla morte. Si sbagliava, constata amaramente.

La fortuna non esiste

Quella maledetta figura oscura con la falce in mano prende piano piano tutti. Non comprende perché debba sempre reclamare prima del dovuto chiunque a cui tenga. Ha fatto il possibile, l’impossibile e l’impensabile, ma – aggiunge Fabio Rovazzi – questo maledetto virus gli è infine venuto a bussare alla porta. E, rivolto al caro estinto, gli chiede di fidarsi quando gli dice che non se lo meritava.

Insieme hanno trascorso gran parte della sua infanzia e tutto ciò che è oggi crede dipenda, per la stragrande maggioranza, da lui. Gli ha trasmetto preziosi concetti, come ad esempio che la fortuna non esiste. Gli ha spiegato che la perseveranza e la determinazione sono alla base di tutto. È partito da gommista ed è emigrato in Argentina diventando manager di una delle principali multinazionali del mondo.

È stato il suo esempio di vita e lo sarà sempre – scrive Fabio Rovazzi – nonostante se ne sia andato. Dentro di sé sapeva che prima o poi il maledetto giorno sarebbe giunto, ma purtroppo a certe cose è impossibile abituarsi. Ogni volta che capita una parte crolla e un’altra si fa più forte, poiché consapevole di dover andare avanti sempre più sola.

Fabio Rovazzi: in comune la passione per i video

Negli ultimi anni ne ha passate tante, Fabio lo ha visto a poco a poco sparire e durante l’ultimo periodo è venuto a trovare solo il suo ricordo. Per nonno tramandare i ricordi è stato fondamentale: pensa l’unico al mondo che gli ha lasciato in eredità terabyte di video storici di famiglie, con annesse lettere e spiegazioni di ciascuna situazione.

Ha sempre filmato qualsiasi cosa, una passione per i video tramandatagli. Nonno andava continuamente orgoglioso di Fabio, senza però rendersi conto del suo fondamentale ruolo nella crescita. Infine, Rovazzi lo ringrazia di cuore, al miglior nonno da poter desiderare.

View this post on Instagram

Ho sperato nell’impossibile, ho creduto fino all’ultimo che fossi l’unico in grado di scampare a quella maledetta figura oscura con la falce in mano. Mi sbagliavo. La morte piano piano prende tutti, non capisco perchè debba prendere sempre prima del dovuto tutti quelli a cui tengo. Ho fatto il possibile, l’impossibile e l’impensabile…. ma alla fine questo maledetto virus ti è venuto a bussare alla porta. E fidati quando ti dico che non te lo meritavi. Con te ho passato gran parte della mia infanzia e credo che tutto quello che sono oggi per la stragande maggioranza lo devo a te. Sei l’uomo che mi ha insegnato tutto. Mi hai insegnato che la fortuna non esiste. Mi hai insegnato che la tenacia e la forza di volontá sono alla base di tutto. Sei partito da gommista e sei volato in Argentina diventando dirigente di una delle più grosse multinazionali del mondo. Sei sempre stato il mio esempio di vita e lo sarai sempre nonostante l’assenza di quest’ultima. Dentro di me sapevo che prima o poi questo giorno sarebbe arrivato ma… scusami non riusciró mai ad abituarmi a queste cose. Ogni volta che succede una parte di me crolla e un altra diventa più forte perchè sa che dovrà andare avanti sempre più sola. Nei hai passate tante negli ultimi anni, ti ho visto sparire a poco a poco nella nebbia e nell’ultimo periodo sono venuto a trovare solo il tuo ricordo… Tramandare i ricordi è stato fondamentale per te: penso che tu sia l’unico nonno al mondo che in ereditá mi ha lasciato terabyte di video storici di famiglia, con annesse lettere e spiegazioni di ogni situazione. Hai sempre filmato tutto, chissà da chi ho preso la passione per i video 🙂 Sei sempre stato orgoglioso di me, ma non ti sei mai reso conto che quello che sono diventato è solo grazie a te. Grazie di cuore, Sei stato il miglior nonno che si possa desiderare. Fabio.

A post shared by Fabio Rovazzi (@rovazzi) on