Asia Argento shock a Verissimo: “A 16 anni ero stata già molestata su un set”


0
40 shares

Asia Argento torna a parlare in televisione dopo lo scandalo legato alla denuncia di molestie da parte di Jimmy Bennett, all’epoca dei fatti minorenne, che l’ha investita come un ciclone, con gravi ripercussioni sia sulla sua vita privata sia su quella professionale, dal momento che le è costato l’allontanamento da X Factor, dove era stata confermata nel ruolo di giudice. Recentemente l’attrice aveva già accettato di dire la sua nel corso del programma condotto da Massimo Giletti Non è l’Arena e domani sarà ospite di Silvia Toffanin a Verissimo.


Vente Prive Display

Asia Argento: “Penso di aver pagato più di tutti in questa battaglia”

Asia Argento, nel corso della registrazione della puntata di  Verissimo in onda domani su Canale Cinque, ha affrontato molti argomenti, dal caso  Bennett, al caso Weinstein, raccontando anche di Anthony Bourdain. Sulle molestie ricevute sul set dal noto produttore di Hollywood, che l’attrice ha deciso di denunciare, dando vita al movimento #MeToo, ha dichiarato: “È stato un gesto kamikaze. Credo di aver dato fastidio ai potenti e ora sto pagando. Lo rifarei quel gesto, ormai l’ho fatto, ma non mi butto più. Qualcuno doveva dire la verità. È stata la mia coscienza a dirmi che dovevo farlo quando ho saputo che c’erano tante donne che avevano subito queste molestie. Nessuna di noi aveva fatto i conti con quello che sarebbe successo dopo. Ha cambiato la nostra vita e il mondo. È stato un momento molto forte della mia vita, ma io questa forza non ce l’ho più. Penso di aver pagato più di tutti in questa battaglia. Sono per il movimento, ma non ho più la forza di aiutare gli altri”. Su Weinstein, infine, ha aggiunto: “È un sociopatico, fa paura. Mi fa paura perché c’è tutta una rete di potere con lui che non avevo calcolato. Ma credo nella giustizia”

Asia Argento sul tema delle molestie: “La vergogna ricade sulla vittima”

Asia Argento, rispondendo alle domande di Silvia Toffanin a Verissimo si è lasciata anche andare ad una confidenza shock relativa al suo passato: “Vado dall’analista da tanti anni. Ho subito conseguenze nel mio rapporto con gli uomini, ho sofferto di ansia, di trauma post traumatico. La vergogna ricade sulla vittima. Non volevo capire cosa mi era accaduto e non lo dicevo a nessuno. Ho cercato di esorcizzare quella cosa attraverso un film, nella speranza di liberarmene, ma non ci sono riuscita. È imbarazzante parlare di questo, non è una cosa di cui vado fiera. A 16 anni ero stata già molestata su un set. Andavo a lavorare da sola, ero una preda più facile, perfetta, perché io ho delle ferite nella mia infanzia e questi predatori riescono ad intrufolarsi in queste ferite. Ora spero di essere più forte”

Asia Argento: “Ci sono giorni che non riesco ad alzarmi dal letto”

Ovviamente, Asia Argento non si è sottratta alle domande su  Jimmy Bennett e ha fornito la sua versione dei fatti: “Solo una persona disperata può fare un gesto così schifoso come una lettera di ricatto, una cosa inventata di sana pianta per estorcere denaro al mio compagno. Non ho mai detto di essere stata violentata, ma che lui mi è saltato addosso e che io sono rimasta rigida. Ora so perché ho questo meccanismo detto rettiliano, il rettile quando ha paura fa finta di essere morto”. E, su come è adesso la sua vita, dopo lo scandalo che l’ha travolta e dopo la morte di Anthony Bourdain, ha raccontato commossa: “Non ho più forze. Se non sto bene non posso prendermi cura dei miei figli. Ci sono giorni che non riesco ad alzarmi dal letto. Altri in cui cerco di non tornare mai a casa”.


Like it? Share with your friends!

0
40 shares
Rita Parisi

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Choose A Format
Story
Formatted Text with Embeds and Visuals
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds