Elena Santarelli furiosa su Instagram: “Portate rispetto, ignoranti sciacalli”, ecco cosa è successo


0
25 shares

Elena Santarelli non è nuova a polemiche social, soprattutto da quando ha deciso di rendere pubblica la malattia che ha colpito suo figlio Giacomo, ma stavolta non sono stati gli haters a puntare il dito contro di lei, a farla molto arrabbiare ci ha pensato una giornalista del Messaggero Veneto, Simonetta D’Este, che ha pubblicato un articolo in cui viene riportata la notizia della partita di beneficenza in cui giocherà anche Totò Di Natale e che servirà a raccogliere fondi per i tumori cerebrali, patologia di cui è affetto il piccolo di Elena Santarelli. A far andare su tutte le furie la show girl è stato il titolo utilizzato per presentare la notizia.

Elena Santarelli: “Per noi Giacomo non è malato bensì ha un problema da risolvere”

Elena Santarelli, in un lungo post su Instagram ha scritto, in riferimento al titolo dell’articolo (“Martedì con il Donatello Totò torna a giocare per il figlio di Corradi- Di Natale contro ex bianconeri per aiutare il bimbo malato”): “Io delle volte rimango incredula dinanzi a certi titoli: “Totò di Natale torna a giocare per il figlio di Corradi “,sarebbe stato corretto scrivere “Totò Di Natale torna a giocare e devolve l’incasso della partita al progettoheal”..aggiunge poi la giornalista o chissà chi “ per aiutare il bimbo malato” ma stiamo scherzando? “Aiutare il bimbo malato”..ma come si fa ad usare queste parole con tanta leggerezza.gli unici che ci aiutano sono i dottori che seguono mio figlio al Bambin Gesù. Carissima giornalista pensi che per noi Giacomo non è “ malato” bensì ha un problema da risolvere ,noi genitori non lo vediamo come “ malato “ ma si sa che a voi piace cadere nel titolo tragico per attirare la gente(mamma Elena e’ stanca di questi titoli ). Ad ogni modo il gesto del nostro amico Totò Di Natale è lodevole ma lo fa per aiutare la ricerca e non per aiutare noi. Quando trattate temi così delicati informatevi e scrivete usando il “cervello “ Che non è un optional…ma va usato correttamente. L’articolo è di Simonetta D’Este, chissà chi si assumerà la responsabilità del titolo !!!#basta#portaterispetto #ignoranti #sciacalli.”

http://

Visualizza questo post su Instagram

Io delle volte rimango incredula dinanzi a certi titoli: “Totò di Natale torna a giocare per il figlio di Corradi “,sarebbe stato corretto scrivere “ @totodinatalereal torna a giocare e devolve l’incasso della partita al @progettoheal”..aggiunge poi la giornalista o chissà chi “ per aiutare il bimbo malato” ma stiamo scherzando? “Aiutare il bimbo malato”..ma come si fa ad usare queste parole con tanta leggerezza.gli unici che ci aiutano sono i dottori che seguono mio figlio al bambin Gesù. Carissima giornalista pensi che per noi Giacomo non è “ malato” bensì ha un problema da risolvere ,noi genitori non lo vediamo come “ malato “ ma si sa che a voi piace cadere nel titolo tragico per attirare la gente(mamma Elena e’ stanca di qs titoli ).Ad ogni modo il gesto del nostro amico @totodinatalereal e’ lodevole ma lo fa per aiutare la ricerca e non per aiutare noi.quando trattate temi così delicati informatevi e scrivete usando il “ cervello “ Che non è un optional…ma va usato correttamente.l’articolo e ‘ di Simonetta d’este,chissà chi si assumerà la responsabilità del titolo !!!#basta #portaterispetto #ignoranti #sciacalli

Un post condiviso da Elenasantarelli (@elenasantarelli) in data:


Like it? Share with your friends!

0
25 shares
Rita Parisi

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Choose A Format
Story
Formatted Text with Embeds and Visuals
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds